mercoledì 26 luglio 2017

Altri misteri Mondadori: Giallo Junior VS Junior Giallo


All'inizio degli anni '90 Mondadori rinuncia al tentativo di reboot del Giallo dei Ragazzi e rimpiazza la collana con la nuova  Giallo Junior, nel classico formato del pocket Mondadori. Il contenuto è il più vario che si possa immaginare: si va dai polizieschi per bambini con animali umanizzati per protagonisti, ai racconti di autori classici del giallo, ai noir truculenti con protagonisti adulti (che non si capisce cosa abbiano di adatto ai lettori giovanissimi). Se avete bazzicato questa serie vi sarà forse capitato di incontrare diverse copie degli stessi libri ma con diversa numerazione, diversi loghi e copertine... Come si spiega questo mistero?

venerdì 21 luglio 2017

Il Mistero del n.16: Sans-Atout, Terror Academy e i tentativi di reboot del Giallo dei Ragazzi


Come mi è stato fatto notare recentemente, esistono altre collane di libri etichettate Giallo dei Ragazzi che qui abbiamo finora trascurato. Con esse negli anni 1989-1991 Mondadori ha tentato di rinverdire i fasti della serie classica, definitivamente sospesa nel 1984. Entrambe le collane di cui parleremo in questo articolo sono state diffuse preferibilmente in libreria piuttosto che in edicola, e sono state sospese in concomitanza con l'esordio di Giallo Junior, di cui parleremo in un prossimo articolo.

venerdì 13 gennaio 2017

Die drei ???


Son passati più di 30 anni da quando Mondadori ha interrotto la pubblicazione dei Gialli dei Ragazzi, e anche chi ama i Tre Investigatori, come tutti gli appassionati delle vecchie serie, se vuol completare oggi la sua collezione, deve faticare girando per mercatini e siti di vendita di libri usati. Ma anche se avete tutti i volumetti pubblicati in italiano a suo tempo, rimane un problema serio: come si fa ad accontentarsi di sole 30 avventure del mitico trio? Vi ho già parlato ampiamente in un precedente articolo delle avventure pubblicate negli USA ed inedite in Italia, che sono altre 30. Se conoscete un po' d'Inglese e riuscite a procurarvele, raddoppierete il divertimento. Ma se anche voi, come me, non ne avete mai abbastanza dei Tre Investigatori, ebbene seguitemi e scoprirete che c'è ancora parecchio da divertirsi, grazie all'editore Kosmos di Stoccarda, specie se conoscete il Tedesco, ovviamente, ma non solo.

venerdì 12 agosto 2016

Sharon Wigner


Continuano le nostre mini biografie: conosciamo meglio i veri autori delle nostre serie preferite! Sharon Wigner, nata nel 1936, è una prolifica scrittrice americana. E' autrice principale di 4 delle avventure di Nancy Drew e numerosi altri libri mistery e rosa (è nota anche con lo pseudonimo di Blythe Stephens). La sua serie più famosa, però, Gypsy, riguarda i cavalli! Gypsy conta almeno tre titoli di successo, e si colloca in una serie più ampia di libri ad argomento equino (avventure in un ranch) scritti dalla Wigner. Arrivederci alla prossima!

lunedì 28 marzo 2016

James Duncan Lawrence

Ciao a tutti! Torno alla carica con una nuova biografia di uno degli autori che stanno dietro al fenomeno Nancy Drew e agli Hardy Boys! James Duncan Lawrence nacque a Detroit nel Michigan, nel 1918. Pur essendo ingegnere meccanico ed insegnante d'arte, in gioventù fece anche altri mille mestieri, prima di approdare, nei primi anni 40, ad un ruolo creativo nel campo dei cortometraggi, scrivendo shorts commerciali, documentari, filmati per l'addestramento dei militari, ecc... Contemporaneamente iniziò a scrivere come freelancer per le riviste giovanili, e alla fine degli anni 40 la sua occupazione principale riguardava ormai testi per famosi show radiofonici per ragazzi. Negli anni 50 iniziò a collaborare come autore con lo Stratemeyer Syndicateusando spesso gli pseudonimi Sherry Lemmon e Victor Appleton II, e occupandosi, tra l'altro, di Hardy Boys e di Nancy Drew (autore di 6 avventure pubblicate nella prima metà degli anni 80). Altri pseudonimi attraverso i quali ha lasciato il segno nella letteratura per ragazzi degli anni 60 e 70 sono Jack Lancer, Hunter Adams. Fu attivo anche negli anni 80, scrivendo per una delle prime software house che producevano videogiochi interattivi: a lui si devono titoli come Seastalker e Moonmist... chissà se qualcuno che oggi ha 50 anni ci ha giocato e se li ricorda? Morì nel 1994.

sabato 19 settembre 2015

Il mistero degli studi kellerman

Il mistero degli studi Kellerman è un romanzetto per ragazzi, avventuroso e poliziesco, scritto negli anni 70 da Ken Follett, quando, assai prima di diventare famoso con La cruna dell'ago e I pilastri della Terra, si firmava con il nome di Martin Martinsen. Due ragazzi intraprendenti e spericolati, biciclette, luoghi abbandonati da esplorare... e una banda di rapinatori. Vi ricorda niente? Sì: manca Jupiter Jones, ma per il resto è un po' come avere i "due investigatori". Il libro è breve e avvincente. Il giallo è un po' deludente, ma lo stile è veloce e i personaggi abbastanza credibili. Vi piacerà. 

venerdì 11 settembre 2015

Noir Junior

La serie Noir Junior è un'iniziativa editoriale di Repubblica - L'Espresso, ed altro non è se non una serie di ripubblicazioni di (più o meno) gialli per (più o meno) ragazzi. A quanto pare bisognava ribattezzarli in questo modo inglesizzante (ed eliminando l'etichetta "giallo", che è da matusa) per poter rivedere questo tipo di pubblicazione in edicola. La serie prevede 10 volumi (ma chi lo sa, speriamo la espandano: scrivete loro per chiedere di non finire lì). Gli editori hanno attinto a pubblicazioni che vanno da nuove a vecchie anche di 25-30 anni, non incluse nelle vecchie serie Mondadori, senza darsi troppo da fare con l'editing, che è approssimativo. Ma l'esperimento rimane interessante per noi appassionati. Naturalmente, molti volumi li avevamo già recensiti qui nell'edizione originale, prima che venissero inclusi in Noir Junior. Altri li abbiamo recensiti ora, altre recensioni seguiranno. Insomma voglio pubblicare qui per voi l'elenco dei titoli di Noir Junior, con link alle corrispondenti recensioni, con la speranza sia di completare il mio lavoro con le eventuali recensioni mancanti, sia di poter allungare l'elenco dei libri della serie. Anzi, essendo io il massimo esperto mondiale di gialli per ragazzi, se gli editori di Noir Junior volessero contattarmi per avere qualche consiglio, io sono qui!


giovedì 10 settembre 2015

Fratelli di sangue

Martin ha quattordici anni, e suo fratello viene arrestato perché sospettato di essere un feroce assassino seriale. Le prove sembrano schiaccianti, ma lui, ovviamente, sa che non può essere suo fratello il vero colpevole: lo conosce bene, e poi e suo fratello, e, a dispetto di ogni evidenza, non può essere lui, punto e basta. Non resta che indagare. Il breve romanzo di Mikael Ollivier, anche lui diffuso in edicola, nella serie Noir junior,  è quanto di più simile a un giallo dei ragazzi passi il convento. Certo, si parla di morti e squartamenti vari... Un po' troppo truculento per i nostri gusti! E' l'editing decisamente approssimativo l'unico problema di questa serie, per il resto molto interessante per noi. Refusi di ogni tipo purtroppo si sprecano in tutti i volumetti che ho letto finora.


giovedì 3 settembre 2015

Sally Lockhart e il rubino di fumo

Il rubino di fumo, che troviamo in edicola sempre nella serie Noir Junior, è il primo romanzetto della serie creata da Philip Pullman negli anni ottanta, con protagonista Sally Lockhart. Philip Pullman è noto per la serie fantasy Queste oscure materie (in pratica: La bussola d'oro). Sally è una giovanissima impicciona (un po' stile Nancy Drew) che vive nella Londra vittoriana (l'atmosfera è tale che immaginiamo che da un momento all'altro possano apparire Sherlock Holmes e il dottor Watson). Sally ha una strana storia familiare (che ricostruirà proprio ne Il rubino di fumo). Rispetto a L'estate delle falene qui il giallo c'è, ed è un giallo rocambolesco, esotico e puzzolente di oppio e di acqua di molo putrida, come c'è da aspettarsi in questo caso. Ma i personaggi, in quanto a carattere, scelte e motivazioni, sono abbastanza ridicoli, specie i buoni. Interessante il tema del consumo dell'oppio: in un'editoria ossessionata dal politicamente corretto, un'eroina che prova a farsi una fumatina (anche se siamo nell'800 e lei lo fa perché è il presunto unico modo per riuscire a risolvere un mistero legato ai suoi ricordi sepolti nell'inconscio) è davvero una rarità. Anche il personaggio della signora Holland, una supercattiva d'epoca, è memorabile, almeno fino all'epilogo. Quasi tutto il resto, dal punto di vista della trama, è da dimenticare in fretta, ma la lettura rimane piacevole.


martedì 1 settembre 2015

L'estate delle falene

I gialli per ragazzi oggi si devono chiamare Noir junior, per poter essere ancora pubblicati e letti. E allora ecco che la Biblioteca di Repubblica - L'Espresso ci fa trovare questa nuova serie in edicola. Il primo libro che vi recensisco in proposito è L'Estate delle Falene. Non potevo resistere, dato che l'autore è nientedimeno che Mario Pasqualotto, alias Sir Steve Stevenson, il colpevole della serie bambinesca (ma discretamente scritta) Agatha Mistery, di cui abbiamo già parlato. Qui ci presenta una storia di passaggio dalla fanciullezza all'adolescenza di ambientazione molto suggestiva. L'estate delle falene ricorda per certi versi Erba Alta, sia per lo sfondo che per il carattere del protagonista. E' un romanzetto che rimane assai piacevole da leggere, specie per quanto riguarda i sentimenti. Ma non sono tutte rose e fiori. L'introduzione di un personaggio cinese, che viene utilizzato un po' come deus ex machina, dovrebbe servire probabilmente a dare al libro un carattere politicamente corretto, ma dato che poi viene fatto agire secondo ridicoli stereotipi, l'effetto ottenuto è esattamente il contrario. E soprattutto il giallo... non c'è.